Stame Francesco


da "Il Littoriale" del 10 agosto 1933
Un simpatico ritratto del presidente Stame scritto sul "Guerin Sportivo" di gennaio 1930 da Quirinetto. In esso si sottolinea il progressivo amore di Stame per il Calcio e per la Lazio
Da "Il Littoriale" del 27 gennaio 1932

Notaio e deputato. Nato il 1 agosto 1873. Fu prima Commissario per due anni e poi, dal 26 gennaio 1932, Presidente Generale della Lazio fino al 1933. Si spense a Roma il 9 agosto 1933.

In gioventù aveva praticato il ciclismo con buoni risultati. Grazie al suo lavoro di notaio e parlamentare riuscì a far donare dalla nobildonna e collezionista Henrietta Wurts una ricca raccolta di gioielli e pietre preziose allo stato italiano. Per questo suo impegno fu premiato da Benito Mussolini.