D'Atri Guido


Atleta podista di mezzofondo e calciatore nel ruolo di difensore. Ottenne buoni risultati, soprattutto sui 5000 m, tra la fine della grande guerra e i primi anni '20. Nel 1920 gioca anche a calcio nella squadra Allievi.

Nel 1926 figura nell'elenco degli aspiranti arbitri del Lazio.

Divenne dirigente accompagnatore della Lazio tra la fine degli anni '20 e gli inizi degli anni '30. Espertissimo di regolamenti, era solito fare reclamo per errore tecnico arbitrale ogni volta che se ne presentava la minima l'occasione. Era, per questo, particolarmente temuto dagli arbitri che dirigevano partite della Lazio. Fu dirigente e direttore anche della Goliarda, una società legata all'Università che si configurava come Sezione staccata della Lazio. Motivi di lavoro lo portarono a trasferirsi nel 1932 a Pescara. Nel 1942, con il grado di capitano, è con il corpo di spedizione italiana impegnato nella campagna di Russia.





Torna ad inizio pagina