Mariani Cesare: differenze tra le versioni


Riga 4: Riga 4:
  
 
[[Image:Mariani_Cesare.jpg|thumb|left|90px|Cesare Mariani]]
 
[[Image:Mariani_Cesare.jpg|thumb|left|90px|Cesare Mariani]]
Centrocampista. Nato a Roma nel [[1899]]. Socio laziale e appassionato sostenitore della società biancoceleste, nel [[1923]] gioca in prima squadra, soprannominato "Big-Ben". Protagonista degli infuocati derby con l'[[Alba]] e la [[Fortitudo]], gioca la finale per il titolo italiano contro il [[Genoa]]. Colto e raffinato, nel [[1925]] abbandonerà lo sport attivo per dedicarsi al giornalismo senza mai trascurare le vicende della società biancoceleste di cui rimase socio e dirigente. Tra l'altro già quando era ancora attivo nello sport, diresse il giornale ufficiale della Lazio dal titolo omonimo. Calciatore elegante ed efficace sa vedere il gioco e detta i tempi della squadra. Inizialmente aveva giocato nelle file della [[Pro Roma]] ma sempre coltivando il sogno di passare alla Lazio. Nel [[1951]] è incaricato di modificare alcuni articoli dello Statuto societario e il [[4 novembre]] [[1956]] è eletto presidente dell'Assemblea generale straordinaria. Nel [[1957]] fu eletto Presidente della Lega Giovanile Nazionale. Fino agli ultimi anni di vita, è scomparso negli anni '70, ha scritto articoli appassionati e traboccanti d'amore per i colori biancocelesti. E' stato segretario del Gruppo Romano Giornalisti Sportivi.
 
 
[[File:mar.jpg|thumb|left|200px|Da "La Stampa" del 13 aprile 1977]]
 
[[File:mar.jpg|thumb|left|200px|Da "La Stampa" del 13 aprile 1977]]
  
 +
Centrocampista. Nato a Certaldo il [[10 febbraio]] [[1899]]. Morto a Roma il [[12 aprile]] [[1977]]. Socio laziale e appassionato sostenitore della società biancoceleste, nel [[1923]] gioca in prima squadra, soprannominato "Big-Ben". Protagonista degli infuocati derby con l'[[Alba]] e la [[Fortitudo]], gioca la finale per il titolo italiano contro il [[Genoa]]. Colto e raffinato, nel [[1925]] abbandonerà lo sport attivo per dedicarsi al giornalismo senza mai trascurare le vicende della società biancoceleste di cui rimase socio e dirigente. Tra l'altro già quando era ancora attivo nello sport, diresse il giornale ufficiale della Lazio dal titolo omonimo. Calciatore elegante ed efficace sa vedere il gioco e detta i tempi della squadra. Inizialmente aveva giocato nelle file della [[Pro Roma]] ma sempre coltivando il sogno di passare alla Lazio. Nel [[1951]] è incaricato di modificare alcuni articoli dello Statuto societario e il [[4 novembre]] [[1956]] è eletto presidente dell'Assemblea generale straordinaria. Nel [[1957]] fu eletto Presidente della Lega Giovanile Nazionale. Fino agli ultimi anni di vita, è scomparso negli anni '70, ha scritto articoli appassionati e traboccanti d'amore per i colori biancocelesti. E' stato segretario del Gruppo Romano Giornalisti Sportivi. Suo figlio Carlo fu una firma, con lo pseudonimo di Quirinetto, del Guerin Sportivo e di Stadio.
 +
 +
 +
 +
*Si ringrazia il sig. Davide Rota per averci fornito alcune preziose informazioni biografiche su Cesare Mariani.
  
 
[[Categoria:Biografie|Mariani Cesare]]
 
[[Categoria:Biografie|Mariani Cesare]]

Versione delle 18:21, 1 gen 2012

 Questa voce  è solo un abbozzo: contribuisci a migliorarla secondo le convenzioni di LazioWiki.

Pioniere

Cesare Mariani
Da "La Stampa" del 13 aprile 1977

Centrocampista. Nato a Certaldo il 10 febbraio 1899. Morto a Roma il 12 aprile 1977. Socio laziale e appassionato sostenitore della società biancoceleste, nel 1923 gioca in prima squadra, soprannominato "Big-Ben". Protagonista degli infuocati derby con l'Alba e la Fortitudo, gioca la finale per il titolo italiano contro il Genoa. Colto e raffinato, nel 1925 abbandonerà lo sport attivo per dedicarsi al giornalismo senza mai trascurare le vicende della società biancoceleste di cui rimase socio e dirigente. Tra l'altro già quando era ancora attivo nello sport, diresse il giornale ufficiale della Lazio dal titolo omonimo. Calciatore elegante ed efficace sa vedere il gioco e detta i tempi della squadra. Inizialmente aveva giocato nelle file della Pro Roma ma sempre coltivando il sogno di passare alla Lazio. Nel 1951 è incaricato di modificare alcuni articoli dello Statuto societario e il 4 novembre 1956 è eletto presidente dell'Assemblea generale straordinaria. Nel 1957 fu eletto Presidente della Lega Giovanile Nazionale. Fino agli ultimi anni di vita, è scomparso negli anni '70, ha scritto articoli appassionati e traboccanti d'amore per i colori biancocelesti. E' stato segretario del Gruppo Romano Giornalisti Sportivi. Suo figlio Carlo fu una firma, con lo pseudonimo di Quirinetto, del Guerin Sportivo e di Stadio.


  • Si ringrazia il sig. Davide Rota per averci fornito alcune preziose informazioni biografiche su Cesare Mariani.