Domenica 27 aprile 1941 - Roma, stadio del P.N.F. - Lazio-Fiorentina 4-1: differenze tra le versioni


Riga 17: Riga 17:
 
'''Spettatori:''' 12.000 circa.
 
'''Spettatori:''' 12.000 circa.
  
[[Immagine:27apr41.jpg|thumb|left|200px]]
+
[[Immagine:27apr41b.jpg|thumb|left|200px|Da "il Littoriale" la cronaca della gara]]
 
[[Immagine:27aprile1941.jpg|thumb|right|200px]]
 
[[Immagine:27aprile1941.jpg|thumb|right|200px]]
 
[[image:27apr41b.jpg|thumb|left|200px|La prima rete di Piola]]
 
[[image:27apr41b.jpg|thumb|left|200px|La prima rete di Piola]]

Versione delle 19:39, 24 mag 2020

Stagione

Turno precedente - Turno successivo

27 aprile 1941 - 644 - Campionato Italiano di calcio Divisione Nazionale Serie A 1940/41 - XXIX giornata

LAZIO: Gradella, Ferrarese, Monza (II), Gualtieri, Ramella, Baldo, Zironi (I), Dagianti, Piola, Flamini, Vettraino. All. Canestri.

FIORENTINA: Griffanti, Lovati, Geigerle, Ellena, Bigogno, Poggi, Menti II, Valcareggi, Koenig, Penzo, Morisco.

Arbitro: sig. Cardinali di Monza.

Marcatori: 7' pt Gualtieri, 46' pt Gualtieri, 7' st Menti (II), 9' st Piola, 28' st Piola.

Note: Campo e giornata buoni. Calci d'angolo 7 a 4 per la Lazio. Al 42' Penzo e Ramella vengono espulsi per essere venuti alle mani. Al 36' st Piola riportava la frattura della clavicola ed era costretto ad abbandonare il campo.

Spettatori: 12.000 circa.

Da "il Littoriale" la cronaca della gara
27aprile1941.jpg
La prima rete di Piola
Una fase della partita(Gent.conc. Giovanni Pantano)

In Grecia i britannici sono sconfitti dai tedeschi nella battaglia delle Termopili. L'esercito tedesco entra ad Atene.



Con Piola a riposo, fasi parecchio agitate si sono avute a Roma, dove nel primo tempo, giocando la Fiorentina senza gli squalificati Frigo e Piccardi e avendo segnato la Lazio un gol con Gualtieri, Piola si è fratturato una clavicola in uno scontro con Bìgogno. Ramella e Penzo sono stati espulsi in seguito ad un intermezzo pugilistico. E' poi venuto un secondo gol di Gualtieri, ma all'inizio della ripresa un punto di Menti ha raccorciato le distanze. Anche qui poteva succedere qualunque cosa. Per una volta tanto, la Lazio è riuscita a far succedere qualcosa di favorevole a sé stessa e ha vinto segnando altri due gol. La vittoria c'è, ma non appare troppo convincente. E questo, in previsione del viaggio al Littoriale, non è segno troppo favorevole per gli azzurri laziali.

Fonte: La Stampa